3/5/21

La ricetta del mate: la bevanda n.1 in Argentina

Tea
Mate

Il mate sta diventando sempre più popolare: questa bevanda può essere sorseggiata in qualsiasi momento della giornata, semplice o mescolata. Ma lo sapevi che è LA bevanda nazionale in Argentina e che il suo consumo è accompagnato da un rituale di degustazione che non può essere ignorato? Ora ti raccontiamo tutto.

 

Mate, non tè?

Mate proviene da una pianta della famiglia degli agrifogli: yerba mate, o Ilex paraguariensis. Questo arbusto non ha quindi alcuna somiglianza con la pianta del tè! Tuttavia l’infusione delle sue foglie non è meno deliziosa. La sua particolarità è che cresce solo in Sud America e, in particolare, nelle regioni nord-orientali dell'Argentina, intorno ai confini con il Paraguay e il Brasile meridionale. Si racconta che il mate veniva già consumato dagli amerindi Guarani che lo masticavano o lo lasciavano a mollo nella loro zucca d’acqua dolce. Questo gli conferiva il suo tipico sapore vegetale, leggermente amaro. La yerba mate cresceva in natura, molto prima che iniziasse ad essere coltivata per essere commercializzata.

 

 

I benefici del mate

Oltre al suo gusto unico, il mate deve il suo successo anche ai molti benefici che fornisce:
- Contiene un vero e proprio concentrato di antiossidanti che aiuta a rafforzare le difese naturali. Questo grazie ai polifenoli contenuti nelle foglie di tè macinate.
- Ti darà il beneficio delle sue 13 vitamine e minerali importanti come il magnesio e il potassio.
- Si ritiene che migliori la salute cardiovascolare. Come? Alcuni dicono che aiuta ad abbassare il colesterolo e la pressione sanguigna.

Per cercare di beneficiare di tutte queste virtù, scopri la ricetta di un mate di successo!

 

Come preparare il mate?

Gli argentini e molti dei loro vicini bevono mate durante la giornata, a casa, al lavoro o per strada; con la famiglia, i colleghi e gli amici. Cosa hanno in comune? Sono tutti estremamente attenti a prepararlo e a gustarlo a regola d’arte Ecco come si prepara il mate. Prima di tutto, una buona quantità di yerba mate viene messa in un mate, un contenitore a forma di zucca per permettere agli aromi di sprigionarsi. Esiste una moltitudine di mate, in metallo, smalto o legno, di tutti i colori e spesso decorati. A seconda dei gusti, si può aggiungere zucchero, miele, spezie (cannella, cardamomo, zenzero o anice), menta o scorze di agrumi. Poi, inclinando il contenitore, si crea una specie di pozzo che permetterà di inserire una nel mate una bombilla, un piccolo cilindro di metallo usato sia come cannuccia che come filtro. Per finire la ricetta del mate, è il momento di versare nel pozzo l’acqua calda o sobbollente in cui la yerba mate deve essere infusa. Attenzione! Una volta versata l’acqua, non si tratta più di mescolare la bombilla: non si tocca nulla, si beve e si passa al vicino.

 

 

MATE, CONDIVISIONE E CONVIVIALITÀ COME EREDITÀ

Infatti raramente il mate viene preparato e bevuto da solo. Riunisce tutti, sempre e ovunque. Dalla mattina alla sera, tutte le generazioni e tutte le classi sociali messe insieme, gli argentini si godono la loro bevanda preferita, in città come in campagna. La zucca passa di mano in mano, regolarmente riempita di acqua calda dal maestro di cerimonie del momento, e di tanto in tanto riempita di yerba mate. Per promuovere questo patrimonio culturale, i turisti sono invitati a seguire la “Ruta de la Yerba Mate” (la strada del mate), che li porta nel cuore delle regioni di produzione per incontrare gli agricoltori. Questi ultimi condividono il loro know-how e le loro tradizioni con i curiosi. Un’esperienza gastronomica e culturale unica, in mezzo alla natura, da includere in qualsiasi itinerario di viaggio in Argentina. Il mate può essere “accompagnato” da altri ingredienti gustosi.

 

 

DIVERSE RICETTE DI MATE

La yerba mate si combina a meraviglia con altri ingredienti. Ecco alcuni buoni esempi di tè mate:
- La miscela BB Detox di Kusmi Tea unisce il mate e il tè verde in un’unica ricetta. BB Detox può contare anche sulla presenza del rooibos (che, ricordiamolo, non è un tè), dei semi di guarana o di tarassaco.
- Anche la preparazione Boost della casa Kusmi unisce il mate e il tè. La cannella, lo zenzero, la vaniglia e il cardamomo rendono il tutto molto saporito. Provare per credere.
- Il Blue Detox ti farà venire l’acquolina in bocca. La miscela esotica combina ancora una volta tè, yerba mate e rooibos. Mentre lo sorseggi ti sorprenderai nel trovare il dolce aroma dell’ananas, parte integrante della ricetta.
- Ultimo esempio ma non meno importante: Euphoria una preparazione di mate, tè, fave di cacao, scorza d’arancia e fiori d’arancio. Una miscela deliziosa che delizierà anche i palati più gourmet! Il piccolo extra nella ricetta: la yerba mate è tostata. La tostatura lo rende più gustoso.
Ora che sai qualcosa in più sulla preparazione del mate, fai come Antoine Griezmann, che lo adora e non perde occasione per promuoverlo: prendi la tua yerba mate, il tuo mate e la tua bombilla e goditi il tuo mate in buona compagnia!

Prodotti

In relazione