3/4/21

Tutto sullo zenzero e le sue virtù

Ingredients
zenzero

Chi dice novembre, dice… zenzero! Perché quando le giornate si fanno più fresche, non c’è niente di meglio di un’ottima spezia dalle numerose virtù per accogliere l’inverno con vitalità. Anche se, in realtà, amiamo lo zenzero tutti i mesi dell’anno! Scopriamo qualcosa in più su questa pianta apprezzata da millenni per i suoi benefici e le molteplici virtù.

 

Lo zenzero, una spezia dalle origini orientali

 

 

Lo zenzero è una pianta perenne originaria dell’India, appartenente alla famiglia delle Zingiberacee, proprio come la curcuma. Coltivata principalmente nelle regioni tropicali, questa pianta fiorisce nelle zone soleggiate ma anche sufficientemente umide. Figurante tra le primissime spezie orientali importate in Europa, lo zenzero è oggi più apprezzato che mai, sia per il suo gusto che per i benefici ad esso associati.

Una spezia dal tocco pungente

Lo sapevi? La parte più comunemente usata dello zenzero è la radice, cioè il suo rizoma, nome che indica il fusto sotterraneo di alcune piante perenni. Può essere raccolto abbastanza presto, per essere consumato fresco, e avrà quindi un sapore piuttosto delicato e leggero. Raccolto più tardi, il rizoma dello zenzero si sarà seccato - sarà perfetto per essere ridotto in polvere - e il suo sapore apparirà più forte. Se lo zenzero assomiglia un po’ a una patata lunga e storta, non ne ha affatto il sapore, tutt’altro! Offre note fresche e agrumate, arricchite da accenti speziati e leggermente fruttati.

 

 

Quali sono le virtù dello zenzero?

UNA SPEZIA FAMOSA PER I SUOI BENEFICI

Lo zenzero contiene vitamine, ma anche molti minerali tra cui fosforo e magnesio. È rinomato per le sue proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. C’è da dire che è una delle piante più utilizzate in erboristeria, oltre che nelle medicine naturali, come la medicina tradizionale cinese e l’ayurveda indiano. Usato in associazione con la cugina curcuma, ne decuplicherebbe gli effetti (come spesso accade con le spezie).

 

 

 

Degustare lo zenzero in modo diverso

UN INGREDIENTE APPREZZATO DAGLI CHEF

Se lo zenzero ha rappresentato a lungo in Occidente un ingrediente simbolo della cucina indiana (soprattutto nelle salse) e cinese, oggi sono tantissimi i piatti in cui è presente. Può essere gustato confit (come una leccornia, perché no sotto forma di un bastoncino ricoperto da un sottile strato di cioccolato fondente), fresco o in polvere, grattugiato o addirittura macinato; questa spezia dono un tocco unico ai piatti dolci (pensa al pan di zenzero) e salati, dalle carni al pesce, compresi il riso e le zuppe. 

Tè allo zenzero… che delizia!

Lo zenzero è una delle spezie che si sposano perfettamente con il . È delizioso abbinato ad altre spezie, come la cannella o il cardamomo, e si sposa particolarmente bene con gli agrumi, in particolare arancia e limone. Allora perché privarsene?

Ah, sì! È anche uno degli ingredienti principali di Tsarevna, il nostro leggendario tè di Natale: una ricetta gourmet dal profumo ammaliante, a base di tè nero biologico e scorze d’arancia bio arricchite da aromi naturali di vaniglia e mandorla, e da un bouquet di gustose spezie. Da gustare durante gli incontri tra amici, nelle festività o accanto al caminetto, con un buon romanzo tra le mani.

È anche l’ingrediente principale del nostro tè bio speziato Tchaï of the Tiger. Una miscela a base di tè nero, cardamomo, zenzero cannella, pepe nero e rosa... Tutto biologico! Cosa chiedere di più?

 

 

E se preferisci gli infusi senza teina, il nostro infuso bio Happy Mind ti riempirà di felicità! Un gioioso cocktail a base di frutto del drago, limone, curcuma, moringa, zenzero e un pizzico di peperoncino! Da gustare da mattina a sera, calda o fredda, a te la scelta.

Prodotti

In relazione